casa delle schiave
EnglishItalianoFrançaisDeutsch

POLIAMORE

 

Il fenomeno della poligamia o poliamore, o ancora in generale della contemporanea presenza di diverse ragazze che amano e fanno riferimento allo stesso uomo sta diventando molto comune. Nei rapporti di dominanza/sottomissione è ancora più frequente. Il senso di possesso non esiste quasi più e gli Uomini Dominanti sono diventati così pochi che molte ragazze non si pongono più problemi se altre sono presenti nella vita del loro Padrone, anzi direi che a volte lo vedono con un certo orgoglio. Molte arrivano a voler essere loro stesse a portare una nuova schiava al Padrone.

 

ED ORA UN VIDEO CHE VUOLE ESSERE UN REGALO PER LE RAGAZZE

Perché si veda che, quando c’è amore e buon gusto nulla è sbagliato.

Intervista a Diane.

Senza voler dare dei giudizi, poichè ognuno si regola come meglio crede ascoltiamo direttamente dalla voce di una delle piu belle schiave, cosa ne pensa una ragazza:

Care amiche oggi voglio proporvi un’intervista con una Schiava che conosciamo bene. Ho incontrato Diane, una delle nostre amiche e schiave più affascinanti, che della sua sottomissione ha fatto un naturale modo di vivere. Diane non ha alcun problema nel rendere pubblica la sua situazione e ha gentilmente consentito al nostro fotografo Marco Ricci di realizzare alcune splendide fotografie a viso scoperto e di questo la ringraziamo.

Poliamore

DIANE

Ciao Diane innanzitutto grazie di essere venuta da noi.

Figurati, come sai non ho mai nascosto la mia natura a nessuno e quindi ho trovato logico accettare la tua proposta di venire a parlare di me e dei problemi delle donne sottomesse.

Come sei diventata una schiava?

Mah sai è successo molto presto quando avevo 18 anni anche se in realtà già da molto tempo, dall’adolescenza io sognavo di vivere questa situazione, quindi la vita mi ha trovata “pronta” in un certo senso. Poi naturalmente la fortuna è stata di incontrare subito l’uomo giusto che mi ha educata con le stesse attenzioni di un padre.. Se avessi dovuto passare per una o più esperienze deludenti oggi non sarei quella che sono.

Come è avvenuta la tua educazione?

Abbastanza gradualmente, almeno in un primo tempo, ma considera che io ero veramente giovane e non avevo mai avuto un’ uomo in precedenza. Poi quando mi sono riconosciuta in ciò che Lui si aspettava da me le cose hanno avuto una forte accelerazione e sono stata io a volere sempre di più. Io sapevo che in passato Lui aveva avuto una Schiava di straordinaria bellezza e di devozione assoluta, così in qualche modo mi sono trovata a volerle assomigliare.

Vuoi dire che davvero non hai avuto rapporti sessuali? Sembra incredibile al giorno d’oggi.

Non ho detto questo, ho dato piacere al mio uomo in molti modi ma senza mai perdere per anni la verginità vaginale. E questo mi faceva sentire speciale,diversa.

Vuoi spiegarci meglio questo punto? E’ stata una tua scelta?

No al contrario, anche se io come ogni ragazzina volevo assolutamente provare, è stato Lui a conservarmi intatta fino a qualche mese fa. E devo dire che aveva ragione e’ stato un fatto fondamentale per la mia educazione. Lui che ha molta esperienza sapeva che tutta la tensione erotica si sarebbe in qualche modo incanalata verso il desiderio interiore di essere una schiava perfetta. Il mio vero piacere io lo provo nell’obbedirgli e nel renderlo felice. Credo che le donne diano troppa importanza al raggiungimento dell’orgasmo che vivono come un diritto. Di questo passo finiscono col pretendere sempre di più. Mentre una schiava deve vivere nella continua tensione emotiva del soddisfacimento del suo Padrone. Molto rapidamente ho capito e condiviso questo punto di vista ed ho persino chiesto di essere “chiusa” da un’ anello d’oro che simbolicamente mi ricordasse il mio stato di verginità volontaria.

So che hai avuto esperienze di poligamia, un tema di cui si discute molto. Vuoi parlarmene?

Volentieri, anche se temo sia difficile esaurire l’argomento in un’intervista. Innanzitutto vorrei premettere che si tratta di idee ed esperienze strettamente personali, non pretendo di comunicare delle certezze valide per tutti, inoltre parlerei piuttosto di Poliamory che è uno stile di vita piuttosto che un vincolo matrimoniale.

Quale è stata la tua esperienza e come la valuti?

Io ho sempre desiderato una relazione in cui il mio Padrone mi mettesse vicino ad un’altra ragazza Quando io ero piccola, mio padre ebbe un figlio da un’altra donna e fu proprio mia madre a chiederle di venire a vivere con noi. Così io e mio fratello abbiamo potuto avere una vera famiglia in cui tutti si volevano bene invece che due mezze famiglie separate che avrebbero fatto del male soprattutto a noi bambini. Poi quando la mia vera mamma è mancata lei si è presa cura di me in tutto e per tutto ed ancora oggi io la considero come una madre e ci vogliamo molto bene.

Quindi tu l’hai vissuta anche dal punto di vista dei figli, ma come donna cosa ne pensi?

Io penso che la gelosia o meglio il possesso siano cose assai stupide così come l’espressione “tradire”. Io non ne faccio un problema religioso o sociale. Ma biologico sì: il maschio di quasi tutte le specie animali è biologicamente programmato per fecondare più femmine, mentre le femmine d’altro canto selezionano il migliore e si lasciano avvicinare solo da lui. Lo stesso vale per gli esseri umani A parte il fatto che le società monogamiche sono la minoranza sul nostro pianeta, in realtà la poligamia esiste già anche in Italia.

Spiegati meglio.

Tu quanti uomini conosci che non hanno avuto un’altra donna oltre alla moglie? Io pochissimi, solo che non lo dicono, e questo si chiama ipocrisia. La gelosia femminile in realtà è solo il desiderio di possedere il proprio uomo anche a costo di vederlo infelice. E questo è proprio il contrario di quello che dovrebbe fare una schiava. Quindi se per una donna “normale” la gelosia può essere comprensibile per ragioni di tradizione ed educazione per una schiava è inconcepibile. Mai potrebbe imporre qualcosa al proprio Padrone ma al contrario lei è cosa di totale Sua proprietà E non può certo permettersi di opporsi alla sua volontà anzi dovrebbe, come faccio io essere felice dell’arrivo di una nuova sorellina che porti ulteriore piacere al suo Uomo.

E tu l’hai trovata?

E’ tanto tempo cerco una sorellina. Non parto subito con grandi piani per il futuro… mi basterebbe, intanto, trovare una ragazza disposta ad essere cresciuta ed educata e a vivere la sua sottomissione… poi, in futuro, chissà… potremmo anche diventare una poly a tutti gli effetti! Solo che trovi quasi solo ragazze che hanno una filosofia tipo: faccio tutto quello che vuole il Padrone, a patto che Lui mi dica di fare quello che voglio io.

Ma da un punto di vista sessuale come vi regolate?

L’amore (non solo fisico) tra un’uomo e due ragazze è un’esperienza meravigliosa, hai il meglio dei due mondi: la dolcezza femminile e la forza maschile e per una schiava questo è moltissimo. Noi abbiamo una bella casa di campagna antica, isolata e piena di fiori e di profumi. E’ un luogo dove mi piace giocare, fare l’amore e, confesso di gioire della passione, del sesso e dell’attrazione fisica che provo verso una bella donna. E’ un luogo dove posso vivere libera da ciò che pensano o dicono gli altri, vicino a ad una ragazza che come me ami la libertà di fare e di pensare secondo la sua natura, che sia dolce e trasgressiva. Immagino noi due, nel nostro grande giardino mentre piano piano io inizio a spogliarla mentre lei fa lo stesso con me fino a rimanere nude e mentre lo facciamo sorridiamo e siamo felici, ci accarezziamo, le mie dita tra i suoi capelli. Ci scambiamo sorrisi e sguardi dolci magari un paio di baci, siamo nude, ci prendiamo la mano e corriamo nel prato sull’erba tenera, giochiamo e poi corriamo insieme verso il luogo dove è seduto il “nostro Padrone”, ci inginocchiamo e stringiamo forte la sua gamba. Cosi immagino noi libere da tutti i vestiti che rappresentano le mie paure, i pregiudizi e le cose brutte del mondo.

Cosa ti aspetti dal tuo futuro? Hai tutto ciò che vorresti oppure desideri ancora qualcosa dalla vita?

Certo! Credo che non smetterò mai di stupirmi e di cercare la felicità fin che avrò vita. Io conduco una vita meravigliosa ed ho tutto quello che una donna possa ragionevolmente desiderare. Ci sono ancora alcune cose della mia educazione che vorrei migliorare, devo ancora lavorate molto sulla riduzione dell’ego per sentire la mia mente ancora più pura e libera da qualunque condizionamento sociale. Sembra un paradosso ma più sei schiava e più sei libera di essere te stessa. Poi naturalmente come ogni donna vorrei una famiglia ed un futuro con le persone che amo: il mio Padrone, la nostra ragazza e i nostri bambini. Non parlo di matrimonio anche se ti dico un po’ provocatoriamente che se trovassi la ragazza giusta sarei disposta anche a sposarla.. In fondo oggi questo è possibile se non mi sbaglio..

No, non ancora almeno in Italia ma forse tra poco…Ti faccio tanti auguri e ti ringrazio di essere venuta da noi.

Grazie a te Roger e un saluto a tutte le schiave ed un invito a conoscerci tra di noi ed a stare insieme.

 

VAI ALLA HOME PAGE

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.