casa delle schiave

REGRESSIONE EROTICA DADDY LITTLE GIRL

La regressione erotica si presenta sotto molti aspetti. Oggi  proveremo ad descriverne tre ma ve ne sono molti altri. E’ un fenomeno poco conosciuto ma di grande importanza e intensità.

Per le ragazze significa rendersi piccole e vulnerabili cercando la protezione del proprio partner. Assumere i comportamenti di una bimba in età adolescenziale nell’ansia di ritrovare la purezza perduta. Spesso questo desiderio è presente nelle ragazze che hanno subito abusi da giovanissime o che hanno perso senza amore la propria verginità, o ancora, alle quali è mancata completamente la figura paterna.
Regredire per avere un’altra occasione di diventare grande, in un modo diverso e migliore. Sentirsi completamente dipendente dalla persona amata è una sensazione di un’intensità travolgente. Una famosa attrice, Emma Watson (la Hermione di Harry Potter) che potete vedere in queste foto ha spiegato che lei segue con abitualmente questo stile di vita di cui è una fan entusiasta e che considera la regressione un elemento di seduzione nei confronti degli uomini, molto potente, pari o superiore ad un aspetto glamour e sexy quando ne sente il desiderio.  Spiega inoltre di indossare da anni solo mutandine assorbenti perché la fanno sentire completamente protetta dalle attenzioni sgradite degli uomini.

 

“Spesso Gli adulti  quando sono all’interno di una regressione fanno una regressione nell’altro sesso. Un adulto maschio, quando regredisce, regredisce come bimba. Per le femmine la regressione può essere così intensa da indurle a bagnare le mutandine.”

Vi trascrivo qui una breve intervista con l’amico Max  che da sempre si occupa di coppie o di quello che riguarda l’erotismo legato a situazioni dove il genere è variabile, come lo sono i ruoli di coppia dove l’identità sessuale cambia continuamente tra maschio e femmina, sia negli individui che all’interno della coppia. Il cosiddetto erotismo  “liquido”.  (devin.maximilian21@gmail.com)

Da qualche tempo Max ricopre il ruolo di Maestro in una comunità di Adult Babies che si incontrano una volta al mese a Lugano per essere accuditi/e, educati insieme ad una infermiera che agisce da tata e per passare una giornata speciale all’Asilo.

Sono tutti insieme, maschietti e femminucce perché il sesso non dovrebbe avere alcun ruolo nell’infanzia. Non che queste riunioni manchino di erotismo che però è ben dissimulato, ed il Maestro sorveglia con attenzione che tutti si comportino bene.

Ho potuto assistere ad una di queste riunioni e l’atmosfera di trasgressione è fortemente percepibile. Ci sarebbe davvero molto da raccontare. Per le ragazze il momento del cambio e della pulizia intima, con tanto di pannolino pulito e borotalco è quello più atteso.

Molte vengono alle riunioni anche solo per essere cambiate, cosa che magari non viene concessa e neppure compresa dal proprio  marito o fidanzato.

Buon Giorno Max

Cosa spinge il Maestro a fare determinate cose?

 Non ho nessun ritorno economico. Tutte le mie attività sono a livello volontario. Ovviamente le adult baby pagano i puri costi e la trasferta, ma io non rientro in nessun modo a livello economico.

Faccio il Maestro per le baby girls perché ne ho un tornaconto a livello emotivo. Non saprei come spiegarmi, è una cosa delicata.

Prendo quello che mi danno loro a livello emotivo. Mi piace prendermi cura di queste persone, che molte volte in un modo o nell’altro a livello emozionale hanno ricevuto poco nella propria vita.  Con ogni baby girl, poi, si crea un legame, c’è un rapporto che poi si coltiva a livello di amicizia. Le baby girls sono eccezionali.  Mi è capitato di dover dire dei no a delle adult baby, succede quando cercano di più rispetto al ruolo del maestro e si affezionano talmente tanto da diventare poi dipendenti da te. Quando capita, pongo dei limiti.

Le differenze tra Maestro per gli adult baby e Master

“Io sono anche un Master, perché sono di natura dominante. Un rapporto tra dominante e sottomesso è molto simile al rapporto tra maestro e  baby girl. Nel momento in cui un adulta che fa la bambina cede completamente il potere al Maestro fa una cosa assolutamente tipica del rapporto dominazione/sottomissione, come la schiava lo cede al dominatore. Infatti anche le sculacciate o i castighi fanno parte di questo immaginario erotico. Premetto che non solo i rapporti sessuali sono esclusi ma queste comunità ABDL non hanno nulla che fare con la pedofilia naturalmente anche perché l’età media è intorno ai 20/30 anni, ma il fascino sottile dell’innocenza infantile (anche se simulata) ha invece molto a che fare con il mondo Daddy/Little Girl, non so ancora in che modo ma sto cercando di studiare a fondo l’attinenza dei i due ruoli attraverso testimonianze ed interviste.

Certo il fascino di questa trasgressione è così grande che si è diffuso in tutto il mondo. E qui ne abbiamo parlato come di un fenomeno che provoca grandi emozioni e mantiene la sua purezza.

Nessun coinvolgimento di denaro, e in fondo molti di noi ha sognato di poter tornare a quella volta….

 

 L’ALTRO MODO DI ESSERE LITTLE GIRLS

Come tutte le cose interessanti di questa vita anche questa ha finito per assumere una connotazione economica. Questo è il modo in cui sono per lo più identificate queste relazioni

Sugar baby: cosa sono? La genesi del termine è tutt’altro che recente. Si tratta di una ragazza, o di una giovane donna, che si fa aiutare economicamente da un uomo di una certa età in cambio di servizi prevalentemente ma non solo di natura sessuale. Gli uomini in questione, ovvero gli sugar Daddy, non sono necessariamente ricchi, ma vengono definiti “generosi”. La relazione tra le parti è infatti reciprocamente vantaggiosa. L’uomo può pagare la donna in più forme, magari tramite l’acquisto di abiti o viaggi oppure sobbarcandosi spese universitarie od altro che quest’ultima non sarebbe in grado di sostenere autonomamente. Non è però insolito che ragazze giovani subiscano il fascino dell’uomo maturo e ne richiedano e desiderino la compagnia e la protezione. In cambio ottiene il “privilegio” di avere accanto a sé una donna di bella presenza da esibire in contesti pubblici o, più comunemente, con la quale intrattenere rapporti fisici. Questo fenomeno si sta diffondendo molto anche all’inverso con la figura del Toy Boy. 

 L’UNIONE IDEALE: IL VERO RAPPORTO DADDY/DAUGHTER

Ho lasciato per ultima questa possibilità perché è la più importante e rappresenta la strada che molte coppie già formate cominciano a desiderare mentre molte ragazze sole la sognano, senza poterla realizzare. Io stesso dopo molti rapporti di ogni genere, ho dovuto ammettere che questo è l’ideale a cui si dovrebbe tendere. Si tratta però di un rapporto importante, nel quale i sentimenti hanno un grande ruolo. Naturalmente si tratta di una variante del rapporto Dominante/sottomessa ma con delle caratteristiche molto particolari.

Se una ragazza è così fortunata da trovare un uomo che le faccia provare una vera e profonda sensazione di femminilità è una scoperta sconvolgente, molte non sono più abituate.

Dopo anni di rapporti dove si trovano in competizione con altre donne pronte a prendere il loro posto nello spazio di una serata o peggio con il loro uomo secondo l’idea che “tu o un altra, è lo stesso.” la sensazione di non essere importante per nessuno diventa mortificante, l’autostima sparisce, e si ha la sensazione di non poter più essere amate, e forse neppure di saper amare.

Quindi il desiderio di essere amata, desiderata, protetta e accudita torna di nuovo a galla. Le relazioni che cominciano con il corteggiamento, che continuano con il desiderio reciproco e la volontà di stare insieme tornano a farti sperare nel futuro sono quasi sparite.

Non essere in competizione con il proprio uomo ma anzi arrenderti a lui, desiderare che lui sia, non solo degno di fiducia ma autorevole e capace di tenerti al tuo posto fanno sperare inconsciamente a qualsiasi donna che lui saprà occuparsi di lei anche nel futuro e nel momento del bisogno.

Ecco che la regressione, il tornare bambina, sentirsi accudita diventano un modo affascinante per sentire di avere sempre di più l’attenzione del suo uomo. E una speranza di non essere più abbandonata per la prima che passa.

E’ un modo forte per sollecitare l’istinto paterno. Sapere che lui sarà il tuo Maestro, la tua guida, colui che ti vorrà sempre bene, allora arriva il desiderio di stare sempre con le mutandine abbassate, di farsi sculacciare, coccolare, farsi le trecce, di sentirsi controllata e protetta da papà.

La complicità diventa altissima e la coppia sogna di restare unita per sempre

Spero di avere reso almeno l’idea di quanto fascino può nascondersi in questo tipo di rapporto. Tutti sognano di avere tra le braccia una piccolina da coccolare e tutte le ragazze vorrebbero tornare pure ed innocenti per l’Uomo che amano, proprio come in questa ultima immagine, pulita e senza erotismo ma solo dolcezza.

Come al solito se avete testimonianze o domande, scrivete pure e vi risponderemo.
Roger

  1. DaddyDomHarmand

    27 Settembre

    grazie per aver speso un articolo al tema delle little o baby girl e dell’adult baby . e di aver correlato il rapporto che si crea tra una little girl e suo dominante . Da daddy dom ti ringrazio e ho trovato questo articolo davvero bello .
    Spero che questo sia un modo per avvicinare a questa magnifica realtà sempre più donne in cerca del loro Dd/lg e magari trovare cosi la mia “bimba” per la vita

    • Roger

      27 Settembre

      Grazie a te.
      Mi piacerebbe che i lettori, a volte partecipassero di più.
      Saluti
      Roger

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.