casa delle schiave

SORELLE NELLA SOFFERENZA

Dopo l’uscita del post” LA NOBILTA’ DEL DOLORE” ho ricevuto molte lettere, e telefonate e mi sono reso conto di quanto cambino le cose: oggi ragazze ed anche ragazzi vogliono un Uomo che faccia provare loro annullamento e punizioni fisiche, magari avere un Padrone insieme o, molti ragazzini/ o ragazzine desiderano entrare a far parte di una Coppia di Mistress e Master.

Ho sempre amato le ragazze masochiste, anoressiche, che praticano l’autopunizione. Ma questo riguarda solo me.

 Ma ve ne parlerò più a fondo in futuro.

Faremo un post appositamente per i miei desideri.

Se vorrete leggerlo.

Roger

 

Oggi molte ragazze hanno un giovane toy boy come fidanzatino ma non gli basta ed hanno bisogno di un vero Uomo dominante.

 Una ragazza in particolare, Eva, si è sentita perfettamente descritta dalle mie parole,

Ed è un peccato che viva lontana da me. Però mi ha fatto la richiesta di aiutarmi e di collaborare. Pubblico dunque questa lettera e in via eccezionale anche la sua email sentitevi libere e liberi di scrivere a me o a lei, valuteremo sempre insieme ogni richiesta:

Come al solito non ho aggiunto fotografie troppo esplicite per ovvi motivi.

Il dolore di una donna è qualcosa di trascendentale, quasi una preghiera.

E’ come se dentro di essa ci fosse un piccolo germoglio e solo con la sofferenza potrà crescere e sbocciare in un bellissimo fiore. In tante come me hanno bisogno di questa emozione.

So quanto sia un argomento difficile di cui parlare, ma è necessario portarlo alla luce per far sentire alle ragazze che sentono questa necessità che non sono sole, non sono “sbagliate”; sono dei fiori rari, delicati eppure bellissimi.

Grazie al supporto e confronto con Master Roger, ho avuto l’opportunità di approfondire questo argomento e sono orgogliosa di far parte di un progetto così bello e importante.

 In una relazione di padrone-schiava, il dolore e l’umiliazione è fondamentale.

La brava schiava masochista ha la necessità di provare quel bruciore sulla pelle o nell’anima. Il bisogno essenziale di questa forma di amore sta nello sfogare e gettare tutta quella carica negativa fuori dalla mente della schiava. Paradossalmente la ragazza si libera da quelle catene di emozioni e da quella pesantezza del cuore che la incatena, per questo Roger scrive “solo le schiave sono davvero libere”.

Ogni segno del dolore, dell’umiliazione del nostro Padrone è per noi forma di liberazione, ogni nostra piccola lacrima è un dono che regaliamo a lui come simbolo sempre maggiore della nostra unione. Se le lacrime che ci rigano il viso sono state inflitte da lui, possiamo sentirle come un grandissimo onore e ci permette di percepire il suo grandissimo amore verso di noi.

Alla fine della nostra punizione, una sua carezza o parola di conforto diviene un gesto che determina la nostra appartenenza al Master. Lui ci ama, ci protegge, si prende cura di noi e nella cura che mette è compresa anche la nostra educazione mentale e fisica. Esistono slave come me che hanno bisogno di tutto questo, e non si sentono abbastanza appagate se non ricevo quotidianamente la giusta dose di sofferenza fisica.

Trovo questa emozione del tutto naturale.

Ogni singola emozione è necessaria per conoscere il suo opposto e ogni sentimento è l’inizio e la fine del suo contrario. Non possiamo fuggirne o averne paura.

 

“Il dolore è la cosa più importante nella vita. Più importante della sopravvivenza, più grande delamore, maggiore anche rispetto alla bellezza. Perché senza dolore, non ci può essere nessun piacere. Senza tristezza, non ci può essere felicità. Senza miseria non ci può essere bellezza. E senza queste tre cose, la vita è senza fine, senza speranza, condannata e dannata.”

– cit. Harlan Ellison

 

La vita è composta di innumerevoli (ma non infiniti) attimi.

Sono battiti di ali di farfalla, così semplici eppure così potenti da entrare nelle nostre anime per dar luogo a intere tempeste nel nostro cuore. Il nostro padrone è in grado di farle scatenare e placare a suo piacimento se siamo in grado di donarci totalmente a lui. Solo quando una schiava dirà al suo master “il mio corpo e la mia mente non mi appartengono più: ora tutto questo è il tuo corpo e la tua mente. Ti prego di usarlo a tuo piacimento.”

 E’ allora che l’Uomo, con grande amore prende per mano la sua femmina e la conduce passo dopo passo nel sentiero della vita. Il suo padrone le insegnerà dove mettere i piedi per camminare, e non la lascerà mai andare. Se il sentiero sarà troppo difficile per lei, sarà il Master a prenderla fra le sue braccia e a portarla in un luogo più sicuro. La schiava non avrà più paura di niente perchè sarà protetta e sicura nella potenza del suo padrone.

Noi slave abbiamo dunque la necessità di donarci a lui. Ogni grido sarà per lui, ogni nostra lacrima sarà sua, e ogni nostro segno di sofferenza gli apparterrà. Mai il dolore è stato concepito come qualcosa di così fondamentale per un amore completo e pieno verso un’esperienza unica e significativa come quella di padrone-schiava.

Ho parlato a lungo con Roger che mi ha spiegato tante cose che ancora non sapevo. 

Ho chiesto di potermene almeno un poco occupare, Parlare con loro da donna a donna.

Mi piacerebbe se potessimo costruire un minimo di rapporto magari anche solo telefonico o via email. Scambiarci le nostre esperienze, magari incontrarci un giorno, tutte insieme, provare nuove emozioni. Io, devo confessare che da piccola sono stata abusata a lungo, e questo mi ha cambiata molto.

Ho sempre sentito la mancanza della figura paterna ed oggi mi piacerebbe essere la bambina piccola del mio Padrone ed essere accudita da lui.

Schiava e bambina, non esiste una relazione più bella se hai totale fiducia nel tuo Papa’.

E, quando vengo punita sento un piacere fortissimo.

Se volete, vi prego, fatevi vive almeno tra di noi dovremmo confidarci magari provare a sperimentare insieme. Come tutte le brave schiave amo molto anche le ragazze, soprattutto se condividono le mie sensazioni. Amo il loro corpo e la loro psiche ma non sono lesbica.

Vi aspetto con ansia.

EVA

 Scrivete a Lui o a me come volete

evabsx23@gmail.com

rogermaster@outlook.com                           

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.