casa delle schiave

UNA COPPIA TENERA E DOLCISSIMA.

Ringrazio Roger innanzitutto che mi permetterà in futuro di trattare l’argomento dei rapporti che riguardano le Coppie e i loro problemi.  devin.maximilian21@gmail.com

Il Cuckolding, le terapie e tutti quegli argomenti che riguardano questo mondo delle coppie.

Voglio raccontare una mia recente esperienza che posso definire quasi perfetta. Non ho voluto fornire fotografie se non una molto semplice per rispetto alla loro giovane ètà ed al fatto che si amano davvero.

Troverete dei documenti autentici, potrete leggere le vere email ma non ho ritenuto di non mostrare le immagini che riguardano questa giovanissima ma commovente e tenerissima coppia, che avrebbe potuto essere la mia compagna ideale per molti anni, e avrebbero potuto essere i miei eredi reali per il futuro.

Un giorno ricevo una mail a cui non ho dato peso, sono molte le coppie che mi chiedono aiuto e a volte non c’è il tempo

Comunque questo era il testo scritto dalla ragazza:

CHIARA-

 Buon giorno, mi chiamo Chiara e con il mio ragazzo Roberto, siamo una coppietta di 19 e 20 anni, abbiamo deciso di scriverle poiché siamo molto incerti praticamente su tutto. Leggendo su internet abbiamo capito che abbiamo bisogno di una figura di uomo adulto ed esperto, che ci insegni a vivere meglio la nostra giovane età.

Ci amiamo molto ma litighiamo sempre, probabilmente non siamo capaci di fare l’amore, facciamo dei pasticci, io sono sempre insoddisfatta e lui va in confusione e si sporca da solo dopo pochi secondi. Nessuno ci ha insegnato, insomma siamo persi.

Vorrebbe aiutarci?

Li ho conosciuti meglio ed era tutto vero. Tranne forse l’età di lei un po’ più giovane di quanto dichiarato.

Comunque davvero carini tutti e due lui un bel ragazzino, snello e asciutto, lei un bocciolo di rosa pronto a sbocciare. Però ho capito subito che le ragioni della loro tensione erano più profonde e quindi ho detto loro che mi riservavo di decidere dopo un colloquio ed una visita approfondita. Si sono detti prontissimi. Era chiaro che la ragazza anche se più giovane era quella più desiderosa di provare, mentre lui era molto più remissivo e sembrava che aspettasse ,senza saperlo, un uomo adulto che potesse prendere quasi il ruolo di un padre.

Queste sono alcune delle le email che mi hanno inviato e descrivono una evoluzione veloce e sorprendente per dei ragazzi così giovani.

ROBERTO –

Io mi chiamo Roberto e la mia ragazza Chiara. Siamo entrambi molto giovani e inesperti in fatto di sesso. Curiosando su internet abbiamo trovato il suo annuncio che ci ha molto incuriosito, per cui abbiamo pensato di scriverle, sperando di non disturbarla. Vorremmo capire meglio che cosa potremmo fare per lei e se c’è un lavoretto che potrebbe proporre a Chiara. Dato che in questo periodo avremmo bisogno, la cosa ci sembrava interessante. La mia ragazza è molto carina. Potrebbe magari prestarsi per un servizio fotografico o altro

MAX-

Quando ho scritto quell’annuncio Avevo in mente qualche cosa di più completo nel rapporto con la mia futura coppia.
E anche il lavoro che avrei potuto offrirvi era qualcosa di più costante nel tempo.
Però anche l’idea di un servizio fotografico potrebbe essere un buon inizio per conoscersi.
L’idea mi sembra ottima. Ciao

 

ROBERTO –

 ieri sera, quando le ho scritto, non sono stato del tutto sincero. Un po’ mi vergognavo per quello che stavo facendo. Devo confessarle di essere stato attirato più che altro dalla foto che accompagnava il suo annuncio, e la mia fantasia mi aveva portato ad immaginare me e la mia ragazza nella stessa situazione di quei due della foto. Mi piaceva l’idea di essere, sia io che la mia ragazza, a completa disposizione di un estraneo. Poi ieri sera, quando mi sono trovato con la mia ragazza, le ne ho parlato, come una cosa per ridere, ma lei, la mia ragazza, mi ha detto di provarle a scrivere per capire che cosa ci avrebbe proposto.

 In realtà penso che fosse intrigata e incuriosita. Visto che poi nel messaggio si accennava alla possibilità di un lavoretto per lei, dato che vorremmo andare a vivere da soli nei prossimi mesi, abbiamo pensato che magari la sua proposta poteva essere interessante.. Lei però ha lavorato anche come cameriera in un ristorante, per cui potrebbe lavorare come domestica o altro. Io posso propormi come giardiniere, ma anch’io non ho particolari preferenze.

MAX-

La foto a cui ti riferisci è quella di una giovane coppia che avevo preso sotto la mia protezione e sono stati nella mia casa per un certo periodo. Lui lavorava in ufficio, mentre lei mi teneva in ordine la casa.

Naturalmente erano ambedue sottomessi

La foto è stata scattata sulla riva del lago di Lugano ma descrive bene il loro atteggiamento di rispetto.

Vorrei spiegarti del tipo di rapporto che io vorrei avere dalla mia coppia. Quello che vorrei e avervi vicino a me come giovani amanti. Per me maschio o femmina, se sono giovani non fa alcuna differenza, l’importante che ci sia un buon accordo e che io possa trovare una coppia docile che desidera imparare quello che io posso insegnare loro. 

 Il fatto che anche tu che sei il maschietto, voglia essere a disposizione del vostro Uomo dominante è una cosa che avevo compreso dall’inizio ma non ho nulla in contrario se ti può fare felice.

Siccome penso che siate innamorati l’uno dell’altra, è giusto che tu condivida la tua ragazzina con l’uomo per il quale provi rispetto e gratitudine, ma questo non deve avvenire a scapito del vostro rapporto. Per me è molto importante che la mia coppia di ragazzi si voglia bene.

 Se volete potremmo incontrarci, vi inviterò a cena tutte e due e li possiamo parlare con calma. Se c’è attrazione e desiderio allora vedremo che cosa decidere. Tutto deve essere sempre fatto con classe e delicatezza soprattutto per la ragazza. Ma vedrai che se siete in buona fede andremo sicuramente d’accordo senza problemi.

ROBERTO

 Noi è quasi sei mesi che stiamo insieme, e ci amiamo moltissimo. Però sia io che lei non abbiamo problemi a condividere il nostro amore con un uomo più grande, un uomo dominante che ci faccia da guida e a cui affidarci anche per le nostre esperienze amorose. E che ci prenda sotto la sua protezione.

Come le ho già accennato, il nostro desiderio sarebbe quello di andare via di casa, per non dover dipendere ancora dai nostri genitori, per cui anche l’idea di poter lavorare per lei ci farebbe piacere. La mia ragazza ha fatto il liceo linguistico, quindi può valutare di usarla anche come segretaria. Io sono disponibile a qualsiasi lavoro, anche di fatica

In attesa di leggerla, la saluto

 

ROBERTO

Lei è molto gentile e generoso. Io sarei onorato di essere al suo servizio, e sono sicuro che anche Chiara, la mia ragazza, ne sarà felice. Siamo stati molto fortunati a trovare il suo annuncio così per caso ieri, e ad avere trovato un uomo gentile e premuroso come lei, disposto a prendersi cura di noi e a guidarci, visto che siamo ancora inesperti su tutto. Come avrà capito, siamo entrambi molto giovani, per cui trovare qualcuno che ci aiuta (che non siano ovviamente i nostri genitori) è per noi molto importante. A casa con i nostri genitori non ci vogliamo più stare, perché non ci permettono di vivere liberamente il nostro amore e ci fanno sempre un sacco di storie.

Io e Chiara siamo insieme da quasi sei mesi, ed abbiamo già fatto l’amore qualche volta, anche se la maggior parte delle volte che ci troviamo ci facciamo soltanto delle coccole (baci, carezze, ecc.).

Forse siamo un po’ imbranati con queste cose, per cui avere la possibilità di essere guidati ed istruiti da una persona esperta come lei sarebbe per noi estremante utile, per scoprire meglio i nostri corpi e le nostre emozioni. Devo essere sincero e confessarle che sia io che Silvia non abbiamo avuto esperienze di sesso prima di conoscerci (a parte quelle che si fanno da soli con la fantasia), per cui siamo un po’ impacciati. Spero che lei le prime volte sarà molto paziente, perché magari non saremo capaci di fare bene quello che lei ci chiede subito la prima volta.

A me andrebbe bene sia metterci sotto la sua guida insieme, quando io e la mia ragazza ci faremo le coccole o faremo l’amore (quando lei ce lo consentirà, ovviamente), ma anche separatamente (la mia ragazza da sola con lei ed io da solo, se questo a lei fa piacere). Devo essere sincero e confessarle che non ho mai avuto né desiderato rapporti con altri ragazzi, però credo che con lei sarebbe una cosa diversa, perché essendo lei un uomo maturo  e con grande esperienza, per me lei sarebbe più che altro una guida, un maestro.

Mi piacerebbe essere accudito da lei. Sarebbe un modo diverso per scoprire il mio corpo e le mie emozioni, e la stessa cosa sarebbe anche per Silvia: un modo per farle scoprire il suo corpo e le sue emozioni che io non sarei capace.

Anche l’idea di lasciare Chiara sotto la sua protezione quando io non ci sono mi rende più tranquillo. Io sono abbastanza geloso, e non voglio che frequenti altri ragazzi, ma con lei sarebbe tutta un’altra cosa. In più sono forse troppo apprensivo, ed ho sempre paura che quando io non ci sono le può succedere qualcosa di brutto. Se io so che Chiara è con lei, sotto la sua protezione, sono sicuramente più tranquillo se non ci sono.

CHIARA –

Buongiorno Signore.

Sono Chiara la ragazza di Roberto

Ho sentito al telefono il mio ragazzo e mi ha riferito tutto quello che ci siete scritti. Anche io sarei molto felice di fare questa cosa, però volevo dirle che forse ci potrebbe essere un problema per il fatto che io non ha ancora compiuto 18 anni, e quindi non posso allontanarmi da casa per troppo tempo. Lei cosa ne pensa?

A me dispiacerebbe non vederci.

Però, per iniziare, potremmo organizzare per un weekend. Noi potremmo venire a trovarla, così lei ci può valutare e verificare se siamo adatti ad essere la sua coppia. Potrebbe anche farci una visita medica per verificare se abbiamo ci stiamo sviluppando bene e, se passeremo il suo esame, potrebbe iniziare ad istruirci.

Comunque  la ringrazio molto per la sua gentilezza e spero che lei sarà abbastanza contento di noi due per accoglierci nella sua casa.

 Se accettasse di vederci per un weekend, prenderemmo il treno o l’autobus.

Grazie infinite, sono molto emozionata.

 

ROBERTO –  

A volte mi masturbo immaginando che Chiara sia una schiava sottomessa. Mi eccita molto anche la fantasia che lei sia la schiava di un altro uomo. Anche la fantasia che lei sia costretta a spogliarsi nuda davanti ad un estraneo e che debba subire un’accurata visita medica e ginecologica mi eccita moltissimo. Lei è una ragazza piuttosto pudica, per cui penso che trovarsi nuda davanti ad un estraneo e farsi toccare da lui le possa creare qualche imbarazzo, e questa cosa, non so perché, un po’ mi eccita.

A volte mi sono anche masturbato immaginando che lei fosse prigioniera, e che venisse spogliata completamente nuda e frustata per costringerla a confessare qualcosa.

Poi però mi vergogno moltissimo di pensare queste cose e mi sento in colpa per quello che le ho fatto (anche se soltanto con la fantasia). L’ho conosciuta quando lei era in prima superiore ed io ero già in terza, uno di quelli grandi, per cui da sempre la considero il mio cucciolo indifeso da proteggere.

Mi perdoni per questa confidenza  ma come le dicevo non voglio che tra me e lei ci siano segreti.

 

ROBERTO

Tornando a quello che mi ha scritto nell’ultimo messaggio, io so bene che lo scopo della visita a cui dovrò sottopormi è soltanto per il mio bene e per quello di Silvia. L’unica cosa che un po’ mi turba è stare completamente nudo davanti a lei. Temo che, soprattutto le prime volte, sarò molto impacciato e forse non farò le cose bene come lei vorrebbe.

Inoltre, la cosa che un po’ mi preoccupa è che non sono sicuro che riuscirò a trattenere un’erezione quando lei mi toccherà. Io non sono mai stato toccato da un uomo, per cui non so come posso reagire. Io sono abbastanza sensibile, soprattutto se è da qualche giorno che mi trattengo dal venire. Io farò del mio meglio per eseguire nel miglior modo possibile i suoi ordini, ma non so se sarò bravo come lei si aspetta. Potrebbe anche essere che se lei mi tocca quando ho il membro in erezione non riuscirò a trattenermi dal venire e magari farò un disastro, sporcando la sua casa e magari anche la sua mano. Se questa cosa dovesse succedere, mi vergognerei moltissimo. Se poi dovesse essere presente anche Chiara, sarebbe davvero imbarazzante la figuraccia che farei, e magari anche lei si vergognerebbe di me. Almeno le prime volte, pensa che potrei essere sottoposto alla sua ispezione da solo, cioè senza che Silvia sia presente?

Per il discorso della castità, penso che non avremo problemi. Però se lei mi toccherà il membro temo che, sebbene involontariamente, difficilmente riuscirò a non avere un’erezione,  con grande vergogna.

 

 

CHIARA

Buon giorno Padrone. Adesso che lei è entrato nella nostra vita siamo molto più tranquilli. Per questo volevo chiedere il permesso per una cosa che non conosco bene.

Prima di conoscerla. io e il mio ragazzo pensavamo di andare dal medico per farmi prescrivere la pillola, in modo da poter accogliere il seme del mio ragazzo. So che lui è un po’ immaturo ma noi non possiamo permetterci che io rimanga incinta. Per questo non vorrei che succedesse mentre lui non si controlla.

Naturalmente adesso che c’è lei mi farebbe molto piacere ricevere anche il suo seme, a cui tengo molto. Al mio ragazzo lo lascio fare per accontentarlo, ma nel suo caso invece lo desidero molto. Mi sentirei finalmente una vera donnina.

Cosa ne dice?. Mi dà il permesso, oppure mi porta da un suo ginecologo di fiducia?

 

ROBERTO

 Buona sera Signore.

Ho riflettuto molto e penso che la sua presenza abbia cambiato molto le cose.

Chiara è letteralmente  felice ed ho capito che non potrei più stare senza di un amico fidato che dispone della nostra coppia. Mi sono lasciato andare e oggi capisco che sono disposto a fare tutto quello che lei mi chiederà. Ormai non posso fare a meno di donarmi a Lei . Non me lo sarei mai immaginato ma adesso ho bisogno di un maestro nella mia vita e se lei lo gradisce o lo ritiene opportuno per la nostra maturazione , vorrei che educhi il mio corpo e la mia mente per tutto ciò che desidera, in presenza di Silvia o anche da solo se vorrà. Io le regalerei volentieri anche la mia verginità, (anche se non me lo ha mai chiesto ma ho pensato di farle questo dono), e mi farò prendere da lei docilmente per ripagarla di tutta la generosità che lei ci sta offrendo. Vorrei poter crescere come un giovane uomo forte e coraggioso,prendendo il suo esempio e non come un ragazzino immaturo.

Anche Chiara sarà la sua docile schiava, ed io farò tutto ciò che mi sarà possibile per guidarla a lei e fare in modo che si sottometta docilmente a tutto ciò che lei Signore vorrà farle.

Speriamo di rivederla presto

Roberto.

 

Naturalmente questi ragazzi volevano fortemente sentirsi tranquilli di crescere con il loro mentore.

Non vi dirò l’epilogo naturalmente, ma purtroppo all’improvviso è stato necessario mettersi in isolamento e tutto si è interrotto.

Peccato, magari in futuro ci rincontreremo, lei ormai sarà maggiorenne, ma non era importante neppure prima.

Prego  chi fosse in una situazione simile, o ne condividesse le sensazioni, di scrivermi liberamente,avrete sempre una risposta. devin.maximilian21@gmail.com

MAX

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.